Promoting stability and development in Africa: fostering cooperation between public and private sector

Italiano
International Conference

L'1 e il 2 dicembre presso la Sala delle Colonne del Comune di Torino, si è tenuta l’International Conference on "Promoting Stability And Development In Africa: Fostering Cooperation Between Public And Private Sector" organizzata dallo IAI (Istituto Affari Internazionali) e dalla FEPS (Foundation for European Progressive Studies) in collaborazione con il nostro Centro.

Hanno aperto il dibattito il Sindaco On. Piero Fassino, il Presidente dello IAI, Dr. Nelli Feroci e Massimo D’Alema, Presidente del FEPS. Al dibattito hanno partecipato numerosi ed importanti speaker di livello nazionale ed internazionale.

La Conferenza è stata organizzata con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri, di Eni, della Compagnia di San Paolo e del Comune di Torino.

E’ stato il primo incontro pubblico organizzato nell'ambito del progetto avviato dall'Istituto Affari Internazionali (IAI) e dalla Foundation for European Progressive Studies (FEPS), in collaborazione con il National Democratic Institute (NDI). Il progetto mira a sviluppare il dibattito sulle sfide e le opportunità della cooperazione tra attori statali, istituzionali e privati in Africa in tre aree tematiche: sviluppo economico, buon governo e democrazia, e pace e sicurezza. La ricerca si è concentrata su quattro casi studio - Etiopia, Mozambico, Nigeria e Sud Africa - e si è avvalsa della collaborazione di esperti di tali paesi. La conferenza era organizzata in tre sessioni: dopo i saluti di benvenuto, gli interventi di apertura e la presentazione del progetto di ricerca, le prime due sessioni sono state dedicate all'esposizione dei casi studio, mentre l'ultima sessione è stata incentrata sulle esperienze di cooperazione in Africa di organizzazioni non governative (Ong) e aziende private, seguita da indicazioni per il seguito del progetto. Il CSA ha offerto il suo contributo sostenendo le attività della segreteria organizzativa e nella predisposizione e stampa dei materiali del Convegno oltre che, con il Presidente Marcenaro, alla moderazione di uno dei tavoli di lavoro.